Italianwebdesign si è rifatta il trucco

Ci siamo, siamo passati a https e ci siamo un attimo rifatte il trucco, notato? No, va beh pazienza, sigh.

A parte gli scherzi, passaggio indolore grazie a Siteground, ho anche deciso di alleggerire finalmente le chiamate alla CPU, che con questo hosting ho modo di monitorare, migliorando notevolmente i tempi di caricamento.

C’è sicuramente un sacco di lavoro da fare sotto quel punto di vista ma sono già soddisfatta così. Logo sempre quello, solo rinnovato nei colori, e tema preconfezionato più leggero.

Per i contenuti attendiamo i vostri contributi e se avete domande per qualche post in particolare basta scrivermi a info@italianwebdesign.it

A presto!


6 Comments

  • Massimo

    29 agosto 2017

    Bentornato IWD e bentornata Lauryn!

    Il restyling è in versione definitiva? Lo chiedo perchè sul mio monitor fullHD 1080p da 22 pollici i contenuti risultano a sinistra e c’è molto spazio bianco sulla destra.

    Vi seguo da tempo, non tanto per la parte sul web design tramite codice, bensì per quella più prettamente grafica (UI/UX).

    Sarebbe bello vedere articoli sull’evoluzione del web design nei prossimi anni, quali nuovi strumenti faciliteranno il compito di chi crea siti (professionisti e non, con o senza codice).
    Ad esempio delle guide su Muse, Adobe XD (è vero che presto soppianterà del tutto Photoshop nel design dei temi?).
    P.S.: sto cominciando a creare qualche tema in psd…mi conviene avvicinarmi a software tipo XD, Affinity designer o il gratuito Gravit? In questi casi come si vendono i temi, dato che non si tratta di file photoshop?

    E poi la questione dell’uso di software free/open source anzichè suite Adobe e il mondo del lavoro…

    E’ davvero così importante conoscere la suite Adobe o gli annunci sono generalisti?
    Possibile che se uno conosce solo Gimp, Inkscape e Blender non possa andare da nessuna parte (a parte lavorare in proprio)?
    Ma se uno volesse essere assunto senza partita iva?
    Siamo messi così male? E poi vale solo in Italia o anche fuori?
    Tra l’altro le aziende che assumono non devono nemmeno sborsare soldi per le licenze in questi casi…
    Ammetto che ho studiato un po’ la suite Adobe ma le demo durano troppo poco per impararle bene!
    Nel mio caso sono disoccupato, e non voglio certo spendere soldi per acquistare qualcosa che poi non so se userò veramente (intendo lavorativamente, perchè bisogna vedere se l’attività si avvia prima, no?).
    Mi chiedo gli altri come fanno…non penso usino software piratati…
    Tu cosa ne pensi?

    Bene, spero di non esermi dilungato troppo, e ringrazio per “l’ascolto”, a presto

    Reply
    • Lauryn

      29 agosto 2017

      Ciao Massimo! Devo dire che hai molte domande da approfondire, dammi il tempo di rielaborarne qualcuna! Nel frattempo se sei su Facebook possiamo parlarne anche nel gruppo di Italianwebdesign, qui: https://www.facebook.com/groups/italianwebdesign/ ti aspettiamo!

      Reply
      • Massimo

        29 agosto 2017

        Grazie. No, non sono su Facebook.
        Preferisco attendere la tua o le tue risposte sotto forma di commenti.
        Attendo con ansia di conoscere le tue opinioni e consigli!
        Grazie di nuovo e a presto

      • Lauryn

        30 agosto 2017

        Ok, allora intanto ti rispondo. No, non penso che Muse soppianterà Photoshop nella creazione del Design dei siti, ne ho visti di programmi passare e ciascuno alla fine usa ciò che preferisce, da Illustrator a Photoshop, Gimp o quel che sia. Per quanto riguarda l’open source, ben venga, ciascuno ripeto è libero di usare i programmi che preferisce senza vincolarsi all’acquisto di una suite. Io ai tempi acquistai l’intera suite Adobe, ma erano tempi in cui i costi erano ancora accessibili. Ora man mano ho rinunciato ad averla, ma sono abbonata alla versione di Photoshop CC che offrono, la minima insomma.
        Ma se uno volesse essere assunto senza partita iva? Bella domanda, prima o poi speriamo che in Italia le cose cambino nel nostro settore…

  • Massimo

    30 agosto 2017

    Ciao e grazie per la risposta.
    La mia preoccupazione è sempre inerente ai software richiesti sul lavoro, dato che solitamente se non si conosce esattamente tutto quello che richiedono negli annunci non si va da nessuna parte.

    Quindi usi solo Photoshop?
    E per i vettoriali che creai cosa usi?
    Grazie

    Reply
    • Lauryn

      30 agosto 2017

      Sì, diciamo che se vuoi far fronte alle richieste ed essere “assunto” devi necessariamente conoscere il pacchetto Adobe perché è il più usato. Io so lavorare anche con Illustrator che adoro, ma che attualmente non ho e ne sono un po’ orfana. Appena mi riprendo con le finanze mi riabbono.
      Se vuoi lavorare invece in proprio vai di programmi free. Io uso Sublime text come editor html, e in passato ho usato Gimp per i ritocchi grafici e bozze.

      Reply

Lasciaci un tuo commento!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.