HDR tutorial per Photoshop: come rendere le foto più emozionanti

Ciao ragazzi, sono tornata dal viaggio di nozze e mi sono subito messa al fotoritocco sulle foto migliori fatte ad Edimburgo. Inutile dirvi che è una città favolosa, ricca di storia e nonostante questo moderna come non mai. In Italia siamo indietro anni luce, ma lascio queste riflessioni al mio blog personale.

Parliamo invece dell’HDR, questa tecnica che ho scoperto da poco, e che permette, con una funzione automatica  di Photoshop, di sovrapporre più scatti dello stesso soggetto dandone un effetto duro, granitico, vintage, vissuto e…strano. Se avete però come me un unico scatto e volete riprodurre tale tecnica, già mostrata in questo post, potete usare una serie di filtri che ne danno lo stesso effetto finale.

Ho trovato un tutorial molto semplice online che permette di farlo. Io l’ho seguito alla lettera, e devo dire che sono sufficientemente soddisfatta. Provate e fatemi sapere, nel frattempo ecco un assaggio delle mie foto ritoccate per l’occasione e comparate con l’originale 🙂

Laura Gargiulo, web designer freelance e blogger.
Autrice di “Come diventare web-coso” e “Consigli di webdesign base“,
moglie dal dicembre 2010 e madre dal dicembre 2012.
Portfolio personale: Lauryn.it
Parlo anche di viaggi ed expat su: Myplaceintheworld.it e do consigli su come espatriare a Edimburgo sul mio blog Lovin’Edinburgh

21 Commenti

  1. Paolo

    Ciao, io uso Photomatic, l’hdr di Photoshop è davvero un po’ limitato. L’hdr in generale rende le foto davvero finte, per cui non bisogna esagerare

    Risposta
    1. Lauryn (Autore Post)

      ciao Paolo! cos’è Photomatic? hai un link?
      Sì, ho notato che bisogna sapersi regolare bene per non rendere tutto troppo irreale.

      Risposta
  2. zagher

    con qualche nozione fotografica (anche di base) si possono ottenere risultati molto migliori rispetto alla soluzione HDR, basta veramente poco.

    Personalmente trovo che l’HDR snaturi totalmente ciò che la fotografia è.

    Risposta
  3. Torejx

    Anch’io uso Photomatix, proprio per i limiti di photoshop. Però ho letto in giro (non ho ancora provato) che la versione CS5 è molto più completa per quanto riguarda l’HDR.
    E’ anche verso che l’HDR snatura la foto, ma è un effetto più che affascinante: resto spesso incantato davanti a certe foto…

    ps: quando dispongo di una sola foto, creo due copie della stessa con exp+2 e exp-2.

    Risposta
  4. Torejx

    @lauryn: http://www.hdrsoft.com/ (purtroppo è a pagamento).
    Ti posto anche qualche tutorial che ho raccattato in giro: http://www.delicious.com/torejx/hdr

    Ah, tanti auguri per il matrimonio 🙂

    Risposta
    1. Lauryn (Autore Post)

      grazie Torejx

      Risposta
  5. Matteo

    Parlo da fotoamatore:
    HDR preferisco farlo direttamente allo scatto. Basta fare un bracketing, in pratica uno scatto ad esposizione corretta, uno scatto sovraesposto e uno sottoesposto!
    Ovviamente sono minimamente in OT ,,, ma era sono per informazione!

    Risposta
    1. Torejx

      Concordo, ma spesso è difficile (c’è gente che si muove) ed altre volte vuoi farlo su foto vecchie. Quando posso uso il bracketing anch’io, comunque..

      Risposta
  6. Iria

    Ti sei appassionata eh? xD
    Le migliori HDR sono sempre quelle fatte all’origine col bracketing o con file .raw ma si possono ottenere comunque risultati soddisfacenti anche con photoshop! 😀
    Ti consiglio un ragazzo che seguo da anni e fa tantissime HDR “urbane” affascinanti http://the-egg.deviantart.com/

    Risposta
    1. Lauryn (Autore Post)

      grazie Iria! essì, oltretutto ci sto provando sulle foto dell’appena finito viaggio di nozze. mi viene una malinconia, ma adoro perdermi in quei colori. sto sperimentando molto con photoshop 🙂

      Risposta
  7. Claudia

    E intanto bentornati =)

    Per HDR ho almeno 10 plugin su CS4 e devo dire che e’ una gran ficata =)

    .. ehm.. e gli intestini come erano? =P

    Risposta
    1. Lauryn (Autore Post)

      l’ha assaggiato mio marito a colazione (sì, lì lo mangiano anche a colazione!) e mi ha detto che non mi sarebbe piaciuto. gli ho creduto senza batter ciglio 😀

      Risposta
  8. elisa

    L’HDR può essere molto interessante come tecnica, ma bisogna stare molto attenti a non esagerare: se si spinge troppo, l’effetto diventa troppo ovvio e la foto perde naturalezza. Per provare a sperimentare con l’HDR esistono anche programmi gratuiti; uno di questi è Luminance HDR (una volta si chiamava Qptfsgui).

    Risposta
  9. pippo

    ragazzi scusate il pippone doveroso che leggerete…
    sorvolo sulla bellezza delle foto in questione (dato che è fortemente discutibile), ma vi segnalo una paginetta per schiarirvi le idee: http://it.wikipedia.org/wiki/High_dynamic_range_imaging

    in sostanza HDR (high dynamic range) non è un effetto, ma una tecnica che permette di regolare l’esposizione in post produzione. immaginate di dover fotografare la finestra della vostra cameretta da cui entra un sole fortissimo. potreste realizzare 3 foto con esposizioni diverse, importarle in photoshop e settare il tutto affinché nessuna porzione della foto risulti sovra/sottoesposta.

    Altri utilizzi: 1) i software di grafica 3d ricreano le sorgenti luminose calcolandole dalle foto nell’HDRI;
    2) esistono monitor capaci di emettere luce più o meno intensa in base alla fonte luminosa contenuta in una HDRI

    Tutto ciò è possibile grazie alle maggiori informazioni contenute in una hdr rispetto ad una foto normale

    Quello che ho visto mi sembra un ritocco stile fantasy…senza offesa
    Saluti

    Risposta
    1. Lauryn (Autore Post)

      pippo, non mi offendo, è la prima volta che ci provo. in effetti ho capito cosa si intende per HDR. nella mia ignoranza proprio mentre scattavo la foto notavo che la mia automatica intelligentemente metteva in giusta esposizione il soggetto principale, con l’unica pecca che il cielo appunto diventava bianco. ed ecco che in post produzione ho provveduto, seppure si noti che è ritoccato fortemente.
      adoro il fatasy e purtroppo ce lo metto ovunque. devo dire che un ottimo HDR con effetto fantasy l’ho ottenuto successivamente proprio con Luminance HDR suggerito da Elisa. Eccolo:
      http://www.flickr.com/photos/lauryn2007/5575949935/ che ne pensate, al di là della purezza fotografica espressa da pippo che stimo per la chiarezza con cui ci ha spiegato l’HDR?

      Risposta
  10. elisa

    @Lauryn: a me piace molto quest’ultimo esempio su Flickr; è proprio “fairy”, ma senza strafare. L’unica cosa che potrebbe migliorarlo, a mio avviso, è un pizzico di nitidezza in più.

    Risposta
  11. pippo

    ecco, foto del genere possono definirsi HDR http://albertocane.blogspot.com/2008/09/hdr.html
    http://www.thunderbax.com/public/gallery/immagini_hdr/hdr31.jpg

    le altre, per quanto bellissime, non andrebbero associate all’hdr. è un’altra cosa. scusate la fissa

    Risposta
    1. Lauryn (Autore Post)

      hai ragione, mea culpa. sono capitata su siti in cui l’HDR era definito come un tipo di modo di manipolare le foto, applicabile indistintamente. invece mi rendo conto che è utile solo in alcuni casi. il resto è fotomanipolazione e basta 🙂 thanks

      Risposta
  12. zagher

    concordo con pippo.

    anche io ho una fissa: che l’hdr non è fotografia ma fotomontaggio.

    la foto 1 che ha postato pippo con una corretta esposizione e un minimo di tecnica fotografica avrebbe avuto risultati molto molto migliori

    la foto 2 ha un discorso simile alla numero 1, solo che ci vuole molto più tecnica e bisogna possedere per lo meno un filtro ND per aiutare l’esposizione

    Risposta
    1. pippo

      vero, ho preso le prime foto da google che rendevano l’idea

      in sostanza si potrebbe dire che riduce il contrasto, con ottima qualità considerato che attinge informazioni da foto con esposizioni diverse. ma secondo me è il suo scopo ultimo, è molto più utile nella grafica 3d

      Risposta
  13. Atigra

    “Io ADORO l’HDR” direbbe uno dei Puffi blu!!!
    Lo conosco da parecchi anni, quando ancora non avevo una macchina fotografica “seria”. Facevo tutto con una Nikon Coolpix, c’era da diventare matti a non muovere la macchina per cambiare le impostazioni dell’esposizione (spesso infatti non venivano perfettamente sovrapponibili).
    Qui (http://hdrcreme.com/users/portfolio/17-atigra) la mia piccola galleria (non aggiornata), ma su hdrcreme.com ci sono veramente dei capolavori!

    Risposta

Lasciaci un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: