Rieccoci qui a parlare di SEO!

Come anticipato prima di passare all’azione farà bene a tutti chiarire dei concetti di base, ad alcuni sembreranno delle nozioni scontate ma è meglio partire dalle radici del problema per poter meglio affrontare la nostra scalata della SERP (Search Engine Report Page).

Parliamo di motori di ricerca e directory e cerchiamo oggi di abolire la convinzione (dei nostri clienti ma non solo!) che i siti possano essere registrati nei motori di ricerca; c’è ancora tanta confusione sull’argomento, non tutti sanno che directory e motori di ricerca sono due entità distinte e separate. E’importante che il nostro sito sia presente in entrambi: più volte viene visualizzato nella rete, più acquista visibilità e più sono le possibilità di ottenere un buon posizionamento.

Le directory

Sono da considerarsi come biblioteche private in cui è possibile accedere per archiviare il proprio sito web o per fare ricerche sui siti già presenti. Il fine ultimo è lo stesso dei motori di ricerca ma l’organizzazione e le tecnologie che vi sono alla base sono totalmente diverse.

Esistono directory settoriali in cui possiamo trovare solo siti dedicati al turismo, o solo siti di aziende e così via; ma esistono anche tantissime directory generiche dove possiamo trovare di tutto, ovviamente suddiviso in categorie tematiche.

Per entrare a far parte di una directory molto spesso bisogna attendere l’approvazione formale dei gestori che manualmente recensiscono e inseriscono i siti proposti. Bisogna in genere compilare un modulo per fornire le informazioni di base e aspettare la conferma dell’inserimento.

Detto questo, ai fini del posizionamento esistono alcune directory migliori delle altre, dal momento che godono in primis di un ottimo posizionamento e una buona dose di “trust” (termine che approfondiremo prestissimo!)

La directory più famosa è sicuramente Dmoz – ODP / Open Directory Project, (http://www.dmoz.org/World/Italiano/), altrettanto importanti le directory di google e yahoo. Degna di menzione è anche la italianissima GT directory.

Una directory al giorno sono 30 directory al mese… otteniamo una buona visibilità e, se non dovesse essere così, in fondo non ci è costato nulla.

Pensateci!