22 requisiti di accessibilità: punto 6 sul contrasto colore

Il requisito numero 6 si rifà molto anche al numero 4 sull’uso del colore:

Enunciato: Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto informativo (foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un sufficiente contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori (in caso di parlato con sottofondo musicale); evitare di presentare testi in forma di immagini; ove non sia possibile, ricorrere agli stessi criteri di distinguibilità indicati in precedenza.

La questione mi sembra molto semplice ed evidente: un testo di un colore su sfondo di colore non adeguatamente contrastante risulta non fruibile, pertanto non accessibile. E non è sufficiente valutare “a occhio” che il testo sia leggibile, poichè le varianti di problematiche visive come sapete sono diverse e svariate. L’unico modo certo che abbiamo è di valutare il colore tramite uno strumento del genere:

Inutile sottolineare che un’immagine usata come testo non è fruibile a meno che non sia usata con l’alternative text relativo. Ora che abbiamo tanti strumenti per usare diversi tipi di font in una pagina html non sono più necessarie le immagini (banner e grafica a parte).

Laura Gargiulo, web designer freelance e blogger.
Autrice di “Come diventare web-coso” e “Consigli di webdesign base“,
moglie dal dicembre 2010 e madre dal dicembre 2012.
Portfolio personale: Lauryn.it
Parlo anche di viaggi ed expat su: Myplaceintheworld.it e do consigli su come espatriare a Edimburgo sul mio blog Lovin’Edinburgh

3 Commenti

  1. Torejx

    Ovviamente è molto più immediato usare uno dei software citati piuttosto che farsi i calcoletti a mano 😀

    Risposta
  2. Lauryn (Autore Post)

    infatti 🙂

    Risposta
  3. Pingback: Perchè i requisiti sull’accessibilità fanno così paura? | Italian webdesign

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *