google update penguin

Penalizzazione Google Penguin Italianwebdesign [Case History]

Questo post vi posso assicurare è scritto con una nota di tristezza.
Anche se mi piace parlare di Seo, le penalizzazioni non sono molto simpatiche, soprattutto se ti riguardano!

Voglio parlarvi dell’ultimo update di Google, il Penguin Update. Un aggiornamento algoritmico che serve per penalizzare i siti spam o con contenuto di bassa qualità. Oppure siti che utilizzano tecniche scorrette di linkbuilding.

Aspettato? Amato? Odiato? Comunque la pensiamo non possiamo permetterci di ignorarlo anche se siamo assolutamente convinti della nostra correttezza. Essere in buona fede non serve e il Penguin non ammette ignoranza icon wink Penalizzazione Google Penguin Italianwebdesign [Case History]

Leggete la nostra esperienza!

google update penguin Penalizzazione Google Penguin Italianwebdesign [Case History]

 

Penguin Update

Come saprete l’aggiornamento è partito il 24 aprile. Si segue la linea tracciata dai precedenti, come il Panda Update, e che consiste nel migliorare la qualità dei siti nelle serp, aumentare l’esperienza degli utenti e premiare gli ottimi contenuti, a discapito dei siti spam o che utilizzano tecniche scorrette.

Infatti la novità importante del Penguin è che se il tuo sito riceve link da siti ritenuti spam, loro vengono penalizzati ma anche il tuo sito!
Quindi teoricamente (ed è già successo) se io creo molti siti spam e ci piazzo tanti link al tuo sito, esso scomparirà dal motore di ricerca…

 

IWD Case History della penalizzazione

Ebbene si da circa 10 giorni Italianwebdesign è stata penalizzata da Google.
Infatti ci siamo accorti che da circa il 2 Giugno google ha tagliato le visite al sito di un circa -80%

Che non è affatto poco….

Le keyword più importanti non sono finite in qualche posizione dispersa nella serp, ma sono rimaste salde ai loro posti.
Ad esempio per la key “webdesign” siamo sempre al secondo posto, dopo Wikipedia, che è un signor 2° posto…

Le visite si sono perse nella long tail cioè in tutte quelle keyword diciamo lunghe, più specifiche, che però sono quelle che ti portano traffico da google!

Ma veniamo al comee (pensiamo) di aver risolto il problema.
Allora la diminuzione di visitatori è cominciata il 02 Giugno, anche se l’update è stato il 24 Aprile e il 25 Maggio, quindi in apparente ritardo rispetto alle date ufficiali.
Subito allarmato ho fatto il punto della situazione.

Quali possono essere i punti “sospetti” che hanno indotto Google a penalizzarci???
Siamo veramente un sito con contenuti di bassa qualità?
Oh dico, siamo un sito spam noi???!!!

L’aggiornamento di Penguin riguardava gli schemi di link (scambio link, acquisto link, link da pagine spam) e quindi si doveva vedere nel sito qualcosa che potesse risultare “anomalo” agli occhi di google.

L’attenzione è ricaduta immediatamente sulla pagina “Link utili” dove erano raccolti una serie di link a siti di amici ed a altre risorse. Possibile che tali siti a sua volta linkassero iwd e quindi sia stato riconosciuto come scambio link.
Abbiamo dunque rimosso tale pagina (ci dispiace ragazzi ;( ).

Poi c’erano i commenti con i link do-follow per chi era registrato. Dubito che possa essere un motivo di penalizzazione ma per sicurezza ho disattivato il plugin NOFOLLOW FREE e quindi ora ogni commento ha link no-follow.
Tra l’altro siccome nella sidebar c’è il widget dei commenti recenti google vedeva migliaia di pagine nostre con link a alcuni siti esterni.
Questa si secondo me è una cosa che può aver fatto scattare il penguin. Rimosso subito e messo il no-follow.

Sempre rimanendo sulla sidebar ho aggiunto il no-follow su tutti i banner che puntavano a pagine esterne.

Quindi in sostanza ho rimosso qualsiasi link o messo il no-follow, tranne che per i link all’interno dei post. Google li possiamo lasciare??
Penso sia assolutamente normale ci siano link, ce li lascerò anche se la penalizzazione non passa. I link è stato il motore del web, quindi non si può eliminare icon wink Penalizzazione Google Penguin Italianwebdesign [Case History]

Above the fold
Era più una penalizzazione del Panda Update che colpiva i siti con qualità bassa che riempivano le pagine di ads.
Non è il caso di iwd ma ugualmente abbiamo rimosso l’ads nella parte alta del contenuto permettendo ad esso di essere visibile above the fold.

Fatto tutto questo abbiamo inviato una richiesta di riconsiderazione da parte di Google (a questa pagina), compilando il modulo e scrivendo pressapoco tutto quello che trovate in questo post.

 

Conclusioni, riflessioni

Si è vero gli aggiornamenti per migliorare l’esperienza dell’utente sono necessari, eliminare i siti spam e quelli che si posizionano in maniera scorretta è una cosa giustissima e che Google deve fare. Quindi

accettiamo con buon spirito la nostra penalizzazione

anche se riteniamo che Iwd sia un sito “affidabile”, mai soggetto a spam e che ha sempre prodotto contenuto di alta qualità.
Se nel sito abbiamo messo qualche link l’abbiamo fatto solamente per aiutare tutta la comunità di webdesigner a cui facciamo riferimento.

 

Quindi la possibile penalizzazione ci sta se a deciderla è stata un algoritmo, ma preghiamo chi di dovere a passare di qua e dare una controllata a Italian Webdesign! icon wink Penalizzazione Google Penguin Italianwebdesign [Case History]

Noi aspettiamo con fiducia!
Vi terremo aggiornati sulla nostra situazione, e voi? Avete riscontrato problemi sui vostri siti??

Secondo voi è giusta questa penalizzazione di iwd?

share small Penalizzazione Google Penguin Italianwebdesign [Case History]
Avatar of Andrea Andrea. Internet per me è una passione... che ti cambia la vita! Sono innamorato di webmarketing, seo e adoro la comunicazione. Ormai sono webmaster da parecchi anni. Hai bisogno di un consiglio? Contattami!

20 Comments

  • Tissy

    13 giugno 2012, 13:28

    Sono stata duramente penalizzata anche io.
    Solo che lo sono stata a partire dal 27 aprile.
    Le visite sono passate da 25000-3000 visite uniche al giorno a 800. Ora ho faticosamente recuperato qualcosina arrivando a 1100-1200 visite uniche.
    Non ho molti link a siti esterni, non ho il plugin dei commenti ma avevo anche io il plugin nofollow free.
    Ora l’ho rimosso e ho chiesto la riconsiderazione a google.
    se ti va fai un salto sul mio sito e mi dici se secondo te ci sono altre cose da cambiare?
    Grazie!
    Tiziana

  • Mattia

    13 giugno 2012, 13:56

    I tanti articoli che pubblicate in cui si parla di iStockphoto non possono essere considerati spam?

    • Avatar of Andrea

      Andrea

      14 giugno 2012, 00:03

      @Mattia
      Perchè? non penso dai, scusa è un contenuto originale in cui si parla di un sito…

  • camu

    13 giugno 2012, 14:12

    Io non ho notato nessuna penalizzazione sul mio sito. Probabile segno che quando le cose si progettano bene sin dall’inizio, poi i frutti si raccolgono cammin facendo :)

    • Avatar of Andrea

      Andrea

      14 giugno 2012, 00:02

      @Camu
      Perchè secondo te noi di Iwd abbiamo “progettato male le cose”?
      E cosa intendi per “progettare”?

  • Daniele Ferla

    13 giugno 2012, 19:40

    Triste storia. Purtroppo quello che mi fa arrabbiare è vedere invce siti spam ancora presenti in cima alla SERP, questo non è tollerabile.
    Spero vivamente che i metodi adottati possano aiutare ad essere riconsiderati e, perchè no, ottenere maggiori posizioni.
    Ciao

  • aledesign.it - Creative Graphic

    14 giugno 2012, 10:18

    Secondo me si stanno fissando su troppe cose. Ma io dico…se ad esempio, ai primordi del web la cosiddetta area LINK AMICI era una raccolta di siti di amici e conoscenti ok ora ottimizzarla in un qualcosa con cui aver in comune però vivaddio c’è un limite? di questo passo la prossima versione penalizzerà l’area portfolio nel quale linkeremo tutti i siti fatti da noi che ovviamente non tutti parlano di grafica???
    Osceni…e poi come dice Daniele Ferla, vedi siti spamm in cima alla serp…
    p.s.: IWD è vergognoso venga penalizzato…vergognoso!

  • simone quartucci

    14 giugno 2012, 12:09

    Penalizzato fortemente il mio sito sitodi.net che prima di Penguin era nella prima pagina per la parola chiave della mia città Todi. Al contrario un sito fatto per un mio cliente gli ha preso il posto dopo che è passato il pinguino.

  • Emanuele

    14 giugno 2012, 12:37

    Innanzitutto: mi dispiace. Una persona (gruppo) si impegna a fare le cose per bene e di qualità e poi gli capita una cosa del genere. Quindi, per quel che vale, avete tutta la mia solidarietà.

    Ho però una perplessità: come scrivi nel post, le date non tornano tanto. E- da quel che ho capito- il 25 maggio l’update c’è stato, ma in inglese. Non dovrebbero essere interessati i siti in italiano. E IWD invece crolla la long tail il 2 giugno. Mi son perso qualche aggiornamento, forse? :)

    Lo dico senza supponenza, ma con curiosità autentica: come fai ad essere sicuro che sia il pinguino (o panda)?

    • Avatar of Andrea

      Andrea

      14 giugno 2012, 20:21

      @emanuele
      Effettivamente il 2 Giugno non ci sono stati aggiornamenti (http://www.seomoz.org/google-algorithm-change)

      Non sono sicuro che sia uno o l’altro update. Si va per tentativi.
      Siccome la penalizzazione è stata automatica (fatta da un algoritmo) non abbiamo ricevuto comunicazione sul wmt.

      Il penguin è stato il mio unico pensiero perchè più o meno siamo lì con le date e le UNICHE cose che mi saltavano all’occhio erano i link.

      @ale, Daniele
      Lo so è triste è da fastidio, però d’altronde è il prezzo da pagare per avere serp più giuste e sane (ripeto prezzo che spero venga ridotto in termini di giorni di penalizzazione)
      Per il portfolio consiglio di mettere il no-follow

  • stefano

    20 giugno 2012, 00:53

    Io continuo a vedere nelle primi risultati di ricerca di Google dei Blog con contenuti assolutamente identici….ma siamo sicuri che ste penalizzazioni siano basate su quello che dicono gli sviluppatori dell’ algoritmo?

    • Avatar of Andrea

      Andrea

      20 giugno 2012, 13:52

      Stefano… si dai.
      Non penso dicano una cosa per un’altra.
      Sono convinto nelle buone intenzione!

      PS.
      noi rimaniamo sempre uguali anche se abbiamo fatto le modifiche e la richiesta di riconsiderazione….

  • ciro

    21 giugno 2012, 15:27

    Io penso solo che sia stata una questione di link presi in modo forzato e non presi in modo naturale.

    • Avatar of Andrea

      Andrea

      21 giugno 2012, 23:46

      Ripeto ancora: IWD non ha mai comprato link, nessuno si è mai occupato della linkbuilding.
      Tutti link naturali!

  • vedova

    27 settembre 2012, 21:39

    tutti i miei siti (una quindicina) sono balzati ai primi posti per le serp più significative…
    siti che non hanno quasi nessun backlin, sono quasi assenti i link esterni, sono senza banner o adsense;
    meno 1 che è passato da 4° a 54°: aveva un piccolo spazietto dedicato allo scambio link…
    altro che valorizzazione dei contenuti, dei siti di qualità si riduce tutto a questo
    mi lascia molto perplessa

  • entony

    26 novembre 2012, 20:20

    Gli aggiornamenti di quest’anno di Google sono senza dubbio stati di notevole importanza e hanno stravolto il modo di fare SEO!
    Cercare link numerosi anche di bassa qualità non fa più la differenza , anzi…Grande importanza stanno prendendo i segnali sociali e l’authorship!
    Per quanto mi riguarda non ho subito penalizzazioni, anzi i miei siti sono stati “premiati” da questi algoritmi!
    Senza dubbio tutti dovremo adeguarci a questi aggiornamenti o il nostro lavoro sarà totalmente inutile!

  • consulente seo

    22 febbraio 2013, 16:23

    Ciao IWB,

    arrivoa questo post per caso e volevo dire anche la mia.
    Rispetto alla data del post ho notato che in serp non siete più in TOP10 per “webdesign”.

    Naturalmente andrebbe visto ogni cosa prima di poter dare un giudizio quasi certo che ha causato il problema del peggioramente del posizionamento sui motori di ricerca del vostro sito.

    Personalmente penso che a fronte di un “a lupo a lupo” si debba, prima di attivarsi concretamente nel tentare di risolvere il problema, di capire (circa 30 giorni) se effettivamente il sito è stato penalizzato o no. Il fatto di scendere in serp per una presunta penalizzazione può anche essere un modo per google di analizzare il sito stesso e riportarlo nella naturale serp nel momento in cui la verifica ha portato dei risultati positivi.

    Personalmente ti dico che nei miei siti non ho assolutamente avuto nessun problema tranne in 1: per questo sito ho chiesto la riconsiderazione a google dicendo che non avevo assolutamente effettuato nessuna forma classificabile come “spam” e per tale motivo non avevo attuato anche successivamente alla penalizzazione nessuna modifica e probabilmente google, verificando che effettivamente non era stato fatto spam, ha riconsiderato la situazione del sito riportando lo stesso non solo alle vecchie posizioni ma addirittura per alcune key anche in posizioni migliori all’interno della serp.

    Aggiungo inoltre che non tutte le serp sotto questo punto di vista sono uguali: su alcune la verifica è più lenta e, ma potrei sbagliarmi, a mio avviso per capire se c’è spam oppure no c’è anche un controllo generale della serp per i vari settori per capire come gli stessi si sono posizionati in serp.

    Se riesci sarebbe interessante sapere poi come è finita: ho controllato nel sito ma non ho trovato altri articoli che parlassero di come è finita anche oggi a distanza di circa 8 mesi.

    • Avatar of Andrea

      Andrea

      1 marzo 2013, 00:39

      Non si è gridato al lupo al lupo senza esserne sicuri.
      Come scritto nell’articolo le varie ipotesi che avesse agito il penguin update si sono dimostrare reali.

      Oggi utilizzando il metodo disavow permesso da google, stiamo ritornando in vetta ;)

Add Comment Register



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>