Soluzioni Hosting

Fisco e freelance, Regno Unito batte Italia 1 a zero!

Mi trovavo qualche giorno fa a fare la revisione del mio ebook “Come diventare web-coso. Guida per diventare web designer da autodidatta“, aggiornandolo sulla normativa italiana relativa al nuovo regime dei minimi “inventato” da questo governo italiano. Regime che dovrebbe favorire i suddetti freelance, ma che in realtà, rispetto al regime dei minimi vecchio, li mette nella condizione di pagare più tasse a fronte di un limite di fatturazione persino più basso per potervi rientrare e niente spese deducibili. Da ridere…

Se vuoi approfondire il discorso vai sull’articolo del blog del mio commercialista Fabio Micera in cui si parla proprio di questa novità.

Sempre nel voler aggiornare il mio ebook, ma anche nel tentativo di chiarire a me stessa le idee su come funziona nel Regno Unito e poter fare poi un bilancio nel 2015 e valutare il da farsi, ho scoperto molti vantaggi nel sistema fiscale della Regina.

Di seguito vi riporto il passaggio in cui spiego nel mio ebook come funziona e le risorse relative.

Non vorrei allettarti troppo raccontandoti quello che ho scoperto semplicemente visitando il sito:
http://www.employedandselfemployed.co.uk/tax-calculator che non è altro che un calcolatore di tasse per freelance, i cui dettagli puoi scoprire da solo a questa pagina:
http://www.employedandselfemployed.co.uk/details
In breve hai degli scaglioni di tassazione di questo genere (tieniti forte):
• 20% da zero a 31,865 sterline
• 40% fra 31,865 e 150,000 (!!! )
• 45% oltre le 150,000
Il corrispondente della nostra Inps è invece del 10% e ci sono benefit in caso di cecità, se sei sposato, se hai dei figli (20 sterline a settimana fino ai 16 anni, 13 per ogni figlio dal secondo in poi).
In sostanza un freelance medio come me che non ha mai superato i 30.000 euro annuali (quindi molto sotto alle 31,000 sterline), ha una tassazione in totale del 30%, senza considerare che non deve iscriversi a nessun registro Iva e che non deve emettere fatture ma semplici ricevute con il totale senza troppi calcoli da fare.

Hai già fatto la valigia? Ok, fatti due conti e valuta anche il luogo dove andrai a vivere (ti consiglio questo sito: www.cambiarevita.eu ) e poi raccontaci 🙂

Laura Gargiulo, web designer freelance e blogger. Autrice di "Come diventare web-coso" e "Consigli di webdesign base", moglie dal dicembre 2010 e madre dal dicembre 2012. Portfolio personale: Lauryn.it Parlo anche di viaggi ed expat su: Myplaceintheworld.it

6 Comments

Lasciaci un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: