Soluzioni Hosting

Esempi Pratici di Article Marketing

professional-article-marketingRiprendiamo in questo articolo degli esempi che Aljoscia vi aveva promesso dopo i suoi articoli sull’article marketing di qualche tempo fa:

Sommario

1. Motore di Ricerca WordPress – Perchè non funziona

2. Cosa fare per migliorare la situazione

3. Guadagna con Adsense per la ricerca

Nel sommario dell’articolo puoi usare frasi brevi e semplici per descrivere in sintesi le varie parti da cui è formato l’articolo.

Articolo Corretto

Come miglorare la funzione di ricerca di WordPress e…guadagnare?

Come puoi vedere il titolo presenta al suo interno la keyword principale ovvero WordPress ed è sicuramente un titolo che suscita interesse e curiosità.

WordPress è una piattaforma per creare blog gratuita e molto diffusa. Ha molti pregi, ma anche qualche difetto: uno di questi è il motore di ricerca interno. La funzione di ricerca di WordPress ß possiamo usare questa parola chiave (wordpress) come anchor text per il link verso l’articolo completo presente nel nostro sito o blog  non fa altro che selezionare i post che contengono la parola cercata e visualizzarli in ordine cronologico. Non considera i sinonimi, non da alcun peso alla maggior rilevanza che può avere un post rispetto ad un altro, ecc. Insomma, puoi verificare facilmente che i risultati forniti non sono molto accurati.

Come puoi notare nelle frasi qui sopra, l’autore dell’articolo enfatizza maggiormente il problema che ha anticipato nel titolo, ovvero il fatto che il motore di ricerca di wordpress è poco efficente.

Come si può migliorare la situazione?

Qui invece ripropone una parte della domanda iniziale.

Semplicemente sostituendo il motore di ricerca di WordPress con “AdSense per la ricerca“. Questo servizio permette di creare un motore di ricerca interno al proprio sito utilizzando la tecnlogia di Google e, contemporaneamente, di guadagnare tramite AdSense. <– possiamo usare questa parola chiave (adsense) come anchor text per il link verso l’articolo completo presente nel nostro sito o blog

Nel tuo blog comparirà il box di ricerca di Google; dopo aver effettuato una ricerca, i tuoi utenti vedranno una pagina del tuo sito con i risultati forniti da Google ed in questa pagina ci saranno anche gli annunci di sponsorizzati di Google AdSense. Quindi se un utente fa un ricerca interna al tuo sito e poi clicca su tali annunci tu guadagni.

In questo modo puoi facilmente fornire un servizio migliore ai visitatori del tuo sito e contemporaneamente guadagnare online!

Nelle frasi precedenti puoi vedere come l’autore fornisce una soluzione al problema che ha “proposto” ai lettori, approfondendo parzialmente l’argomento e limitandosi semplicemente a dire che con questa soluzione è possibile anche “guadagnare”. Volendo nel nostro blog potremmo scrivere un’articolo dove andiamo a vedere nel dettaglio come funzione il motore di ricerca di Adsense e come possiamo sfruttarlo al meglio portando quindi un duplice vantaggio: ai visitatori possiamo offrire un servizio di ricerca migliore all’interno del nostro sito e a noi stessi, infatti possiamo guadagnare.

About the Autor:

Nome Cognome,webmaster del blog: Nome Blog (linkato)

L’articolo è formato da 217 parole, certamente si possono fare articoli con un numero maggiore di parole, l’importante è che non venga superata la soglia delle 500. Per quanto riguarda i link verso il proprio sito o blog, il mio consiglio è quello di utilizzarne uno verso la propria homepage (nella casella dell’autore, in fondo all’articolo) e uno nel corpo del testo verso una pagina di approfondimento del proprio sito oppure su un’argomento simile.

Ed ecco un esempio di come non si deve scrivere un’articolo per l’article marketing, naturalmente il seguente è un’esempio “estremo” , ma ci sono molte persone che utilizzano l’article marketing pubblicando articoli che non rispettano le linee guida che vi ho già spiegato nei precedenti articoli.

Articolo Non Corretto

Albergo quattro stelle a riccione

Si fa il massimo per i propri figli, e dopo un anno di scuola val bene la pena di investire un pò del denaro guadagnato per rilassarsi un mese a località balneari romagna.

In generale il problema per coppie con figli è sempre quello di organizzare vacanze mare figli, ma ora ci sono molte strutture organizzate che ti permettono di passare un periodo di riposo e relax in alberghi e strutture predisposte.

Dopo una bella mattinata in spiaggia infatti, cosa c’è di meglio di un gelato buono riccione? Ma nulla ovviamente.

Ed immagina tuo figlio che risvegliandosi all’alba di una nuova entusiasmante giornata di relax nella sua camera di albergo quattro stelle vista mare ti sussurra qualcosa che non capisci.

Ed ancora assonnato e deliziato dalla splendida cena della sera precedente a ristoranti di pesce riccione, accosti l’orecchio per capire meglio  cosa dice e senti… “noleggio barca prezzi modici costa romagnola“.

Come non farlo felice?

Come puoi vedere anche tu non vengono rispettate le regole, infatti ci sono troppi link nel corpo dell’articolo e viene fatto un’uso spropositato di parole chiave che linkano varie pagine del proprio sito e alla fine l’articolo risulta insensato. Vengono usate anche le virgolette per mettere in risalto una parola chiave oltre al corsivo (sempre per la stessa keyword). Il titolo non è assolutamente accattivante e il grassetto è usato in malomodo per la frase “Come non farlo felice?” posta lala fine dell’articolo.

Voglio anche ricordarti alcune cose da tenere in considerazione quando si scrive un articolo per l’Article Marketing:

1. Evita di scrivere in maiuscolo (nel mondo di internet questo significa gridare)

2. Usa il corsivo piuttosto degli apici, perchè questi creano confusione

3. Inserisci i paragrafi per spezzare il testo dell’articolo, in questo modo l’articolo risulta di più facile lettura

4. Un’altra cosa da evitare, non fare copia ed incolla del tuo articolo da Word perchè il codice html che produce Word non è assolutamente apprezzato dai motori di ricerca

5. Linka il tuo sito web o pagine interne del tuo sito, ma evita a ssolutamente di linkare il tuo indirizzo di posta elettronica

Gli articoli di esempio sono tratti da queste due fonti:

Mondo Informatico

Ikaro

Aljoscia Dalla Pozza. Appassionato di Social Media come Twitter, Google Plus, Youtube e più in generale del mondo del Seo e Web Marketing. Autore di "Twitter Marketing" e "Adsense Facile" Atri blog su cui scrivo di tanto in tanto: Francescogavello.it, Bigthink.it... Puoi contattarmi su Facebook o tramite gli altri miei profili social, Twitter, Google Plus o Youtube...

14 Comments

  • Francesco Ciabatta

    7 ottobre 2009, 08:40

    Grazie, ottima guida 😉

  • Marco Olivetti

    7 ottobre 2009, 09:33

    Grazie davvero, utilissima 🙂

  • aljoscia

    7 ottobre 2009, 09:52

    Bene, mi fa piacere che sia utile quest’articolo, in effetti in giro per internet, ho trovato pochi articoli che presentano esempi concreti, la maggior parte spiegano le linee guida teoriche e basta (come avevo scritto anch’io in 2-3 articoli pubblicati qui su Italian Web Design alcuni mesi fa). Dalla discussione che era nata era venuto a galla il problema della mancanza di esempio pratici e così ho cercato di rimediare…

  • Biondina

    7 ottobre 2009, 11:44

    Veramente molto utile, così mi sono accorta di alcuni miei errori.. grazie 🙂

  • Norton

    7 ottobre 2009, 19:10

    interessante, ne leggerei volentieri altri

  • realizzazione siti internet

    7 ottobre 2009, 19:49

    ottima guida. complimenti

  • Article Marketing Italia

    13 ottobre 2009, 20:54

    Gli esempi aiutano molto e ne servirebbero di più.Purtroppo di “articoli insensati” ne è pieno il web. Nice job Aljoscia!

  • lara

    3 gennaio 2010, 17:59

    complimenti davvero per il blog e per gli articoli che scrivete sono davvero molto interessanti

  • index

    9 agosto 2010, 10:42

    Grazie mille, se hai altri esempi anche per altri campi sono bene accetti :)!

  • Come lo faccio

    23 settembre 2010, 17:17

    Un articolo molto utile; grazie davvero per i suggerimenti!

  • Aljoscia

    23 settembre 2010, 20:02

    Sono contento che l’articolo vi sia stato utile, d’altronde era proprio questo lo scopo.

    E’ da un po’ di tempo che non scrivo più articoli qui su Italian Web Design ma presto rimedierò. Nel frattempo sto andando avanti a studiare, c’è veramente tanto da imparare in questo settore 🙂

  • poker universe

    15 febbraio 2011, 09:55

    Bell’articolo, volevo chiederti se una volta scritto un buon articolo posso pubblicarlo identico in diversi siti di notizie o se diventa controproducente ciao

    • Aljoscia

      16 febbraio 2011, 15:11

      Allora secondo me, è sempre meglio perlomeno modificarlo un po’. Conosco Lorenzo De Santis e lui dice sempre che bisogna scrivere tanto (senza scopiazzare) , sia per attività di article marketing e guest posting, sia per articoli interni al proprio blog. Lui si è fatto conoscere per la qualità e la quantità di materiale gratuito (articoli ed ebook) che ha scritto in questi anni.

      Naturalmente è difficle scrivere tanti articoli di qualità anche per il tempo che ci s’impiega, ma quello che ti posso consigliare è cercare di scrivere un articolo diverso per ogni sito in cui lo vuoi pubblicare (che siano blog o siti di article marketing) o perlomeno cerca di modificarlo…

Lasciaci un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: