Soluzioni Hosting
lovethesign

[case history] LOVEThESIGN miglior sito ecommerce d’Italia

Ai Netcomm Award 2015 il sito LOVEThESIGN è stato premiato come miglior ecommerce d’Italia e vincitore nella categoria Best e-Commerce Arredamento e Oggettistica. Complimenti davvero, non c’è bisogno di commentare la notizia.

Con l’occasione, metto in pratica le mie skill di “giurata” e provo a farne una mia analisi dal punto di vista della user experience. Cominciamo:

Appeal grafico

logoIl brand, rappresentato dal logo (in formato sgv), dice tutto: è facilmente intuibile infatti dal nome, che suona come “love design”, e la cui “h” diventa una sedia e la “i” diventa una lampada da terra a stelo, che stiamo parlando di design d’arredamento, mobili e illuminazione. I colori, rosso e nero, evidenziano stile ed eleganza ma anche calore.

Il sito di conseguenza è declinato su quei colori, con bianco e grigio a gestire l’eleganza e la pulizia che vuole trasmettere. La font del logo è poi richiamata sapientemente anche nel menu, e declinata sui testi perfettamente leggibili anche da Windows che sappiamo non è il massimo come rendering per alcune font non proprietarie.

Ecommerce, spazio alle immagini

Come ogni ecommerce che si rispetti, la homepage presenta innanzitutto le promozioni e i prodotti o categorie di prodotti cui si vuole dare rilievo. Niente di nuovo, ma anche qui gestito con eleganza, con una slide e a seguire un collage di banner sufficientemente chiari.

lovethesign3

Se si naviga per categorie, i prodotti possono essere filtrati per brand e prezzo, ordinati per prezzo e per novità, oltre ad esserci un piccolo spazio che evidenzia i prodotti più richiesti.

Una volta entrati poi nell’ecommerce, magari cliccando su una promo o su singolo prodotto, risulta chiaro e standard: prezzi, colori e gallery da cui scegliere…la praticità in più sta forse nella segnalazione di quanti prodotti sono a magazzino e per quando è stimata la consegna. Questo può ad esempio essere utile per prodotti componibili come Rodolfo, in cui ciascuno può personalizzare la propria seduta in decine di modi diversi.

Lovelist

Evidentemente una wishlist, viene tenuta in memoria durante la sessione, ma tramite messaggio viene segnalato che per salvarla bisogna loggarsi o registrarsi se non si posseggono ancora le credenziali di accesso. Provo a farlo, e la cosa è immediata e veloce, poiché viene chiesta solo la mail e la password. Ancor meglio io ho usato la funzione “Facebook” saltando questo passaggio. Dati ovviamente i permessi del caso, si torna alla homepage con messaggio di conferma e segnalazione che tutto è andato bene  e si possono modificare i dati cliccando sul link apposito. Vado e trovo tutte le opzioni profilo del caso. Ottimo.

lovethesign2

I cookies per il carrello fanno il loro dovere e tengono in memoria il prodotto che avevo aggiunto, proponendomi anche le spese di spedizione stimate e segnalando le modalità di pagamento disponibili, rassicurandomi ancora sui tempi di consegna stimati. Se provo a cambiare finestra del browser, un messaggio mi ricorda che la mia sessione di navigazione potrebbe scadere a breve, e di non dimenticarmi di procedere con l’acquisto. Win.

Non ho potuto testare il seguito per ovvi motivi, ma promette bene e sono sicura che l’operazione andrà facilmente a buon fine.

Mobile

lovethesign4La versione mobile è declinata in modo responsive e gradevole, si mantengono bene i banner promozionali e la navigazione per categorie procede scorrevole pur non permettendo più i filtri come nella versione desktop; ma con lo scorrimento del dito si fa presto a scorrere tutti i prodotti.

Il nostro giudizio

Rispetto ad altri ecommerce sicuramente vince per eleganza e per alcune accortezze di user experience. Rispecchia sicuramente le aspettative di un pubblico che ricerca bellezza e  design nei prodotti di arredamento. Promosso.

 

Laura Gargiulo, web designer freelance e blogger. Autrice di "Come diventare web-coso" e "Consigli di webdesign base", moglie dal dicembre 2010 e madre dal dicembre 2012. Portfolio personale: Lauryn.it Parlo anche di viaggi ed expat su: Myplaceintheworld.it

3 Comments

  • Samuele Valerio

    27 ottobre 2015, 13:46

    Bisogna ammettere che l’hanno proprio meritata la vittoria, sinceramente il Design mi ha colpito molto e trovo che la UX infranga i criteri di soggettività…davvero un bel lavoro!
    Solo la mia personale opinione
    Grazie Laura per aver condiviso

    • Lauryn

      27 ottobre 2015, 13:58

      grazie a te per aver contribuito!

Lasciaci un tuo commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: